Interflug

keskiviikkona, toukokuuta 31, 2006

COME SCRIVERE UNA CANZONE

da oggi non avrete più scuse se non ne avete ancora scritta una

(liberamente ispirato da: “How to be in a pop group”

di Alan Jenkins, Cordelia Records 1994)

1. Testo

Beh, nasce prima il testo o la musica? Boh. Ogni tanto capita che scrivi un testo e questo andrà benissimo per la canzone che magari scriverai tre anni dopo, più spesso canticchi una melodia e pian piano ti vengono in mente le parole. In ogni modo il testo è importante se cantate in italiano perché tutti vi romperanno le scatole per sapere cosa dite, anche se fate grind. Se invece avete la fortuna di cantare in inglese nessuno farà caso a quello che dite anche se siete il nuovo bob dylan. Per questo molto spesso la gente canta in inglese.

Un problema che si pone a chi scrive canzoni è l’argomento, il tema: d’accordo che se fate dark i testi parleranno più che altro di belalugosi o se fate rap di ghetto, ma se ad esempio siete dei punx stufi di urlare facdepolis cosa fate?

Certi temi sono stati utilizzati troppo, quindi provate nuove vie: scrivete di vostra zia e non della vostra ragazza o del vostro ragazzo.

Se avete la cresta e volete urlare un testo pieno d’odio, ma a meno che non siete dei geni è difficile non essere scontati, provate a scrivere qualcosa sulle ferrovie o sulla new economy, invece che sullo stato o sui fascisti.

In ogni caso è meglio che non utilizziate certe parole nelle canzoni: ad esempio sconsiglio termini come vomitare, magia, cervello, ginocchio, duodeno, folletto, paradiso, fuoco, soccombere, male, altrimenti tutti capiranno che avete ascoltato molto heavy metal oppure che avete a casa dei dischi di elioelestorietese.

2. Armonia e melodia

Beh due parole difficili per due concetti facili.

Armonia in una canzone di rock vuol dire: accordi di chitarra. Allora prendete da 2 a 6 accordi di chitarra (a meno che vogliate suonare progressive dovrebbero bastare), quelli che vi piacciono di più (ad esempio io ho sempre adorato il sol maggiore e il mi minore). A questo punto suonateli in una sequenza regolare e cercate di canticchiarci o fischiettarci sopra, se vi vengono in mente pezzi di canzoni altrui non fa niente, anzi è buon segno, basta che non siano troppo lunghi.

Ad un certo punto avrete trovato un paio di note che vanno bene con un paio di accordi: ecco questa è la melodia.

Quando avrete due o tre di questi pezzi messi assieme questi saranno una canzone.

3. Struttura

Molti gruppi non strutturano un gran che le canzoni, ad esempio se ascoltate il CD dei carasciò vedrete che molto spesso c’è un giro solo che va avanti per tutto il pezzo. Questo procedimento va bene se non avete un gran che voglia di provare e se l’effetto che volete provocare è di depressione. In questi casi va però utilizzato un casino il lato emotivo del fare musica, cioè ci dovete saper fare con effetti, schianti, urli, dinamica rumore/silenzio.

Altri gruppi hanno invece delle strutture abbastanza complesse con stacchi, cambi di tempo, preritornelli, ritornelli, fughe, strofe etc. Ma in questo caso dovete saper suonare bene e poi le canzoni diventano un po’ noiose.

La struttura di una canzone-tipo dovrebbe essere strofa - ritornello - parte in mezzo - solo - strofa - ritornello - ritornello.

Non cominciate a scrivere canzoni partendo da un ritmo, altrimenti suoneranno stupide come quelle degli skoda.

Sconsiglio anche di partire da un riff di chitarra distorta, soprattutto se ci sono dei mi stoppati, sembrereste gli esseennepì dei poveri.

4. Quanto deve durare una canzone?

Una canzone accettabile dura dal minuto e mezzo (anche se “you suffer” dei napalm death dura molto meno) ai sei minuti. Una lunghezza maggiore annoia a morte il pubblico, costringe a fare assoli, a sovrastrutturare la canzone ed è indice di megalomania.

Se il ritornello è bello, resta impresso nell’ascoltatore anche se la canzone è corta perché la concentrazione resta alta per poco tempo.

La cosa più importante per scrivere una canzone è comunque un’altra. Si chiama ispirazione. L’ispirazione è una cosa che ha permesso a J mascis di scrivere freak scene con remiminorela e ai ramones di fare 20 dischi solo con solredola tutti maggiori.

E’ una condizione mentale particolare che permette di vedere un lato delle cose (di un giro di accordi come del latte scaduto nel frigo) sorprendentemente nuovo ed originale.

Alcune rockstars dicono di aver scritto la maggior parte delle loro canzoni stoned, ma stoned si riuscirebbe al massimo a scrivere egdtasshjlnchcjsdcnbsj.cnjvhl.-qpiou9'i’ocvkksmvsdjjcv-supjv-m-òovi§lajsssscu9’e8ashdal-asckhK o a suonare qualcosa di vascorossi.

Non ci sono metodi per indurre uno stato mentale ispirato, però per qualche ragione sovrannaturale esso nasce più frequentemente mentre suonate la chitarra e meno mentre giocate con la pleistescion o guardate ilgrandefratello (a meno che suoniate nei carasciò).


8 Comments:

  • Ora ricordo...tramite gabi..

    By Blogger Viola, at 5:47 ip., kesäkuuta 08, 2006  

  • interessante!
    sto cercando d scrivere canzoni in inglese xkè lo preferisco è molto + easy come lingua nn vengono pesate molto le parole come nell'italiano ma ke fatica...specialmente se nn lo mastichi molto...
    passa su popmusicult;)

    By Blogger Jake, at 6:17 ip., toukokuuta 11, 2008  

  • io ho un'altro problema ,m i vengono bene i testi ma purtroppo non conosco la musica e ne sono molto rammaricato ,diciamo che sono un poetino che vorrebbe musicare dei pezzi .
    Michele

    By Anonymous Anonyymi, at 7:38 ip., toukokuuta 13, 2008  

  • Ciao! mi piace questo blog...! Io sto scrivendo la mia tesi sull'argomento e il mio progetto pratico è un sito che parla di scrivere canzoni. Perchè non passate a dare un'occhiata e mi fate sapere che ne pensate?
    www.scriverecanzoni.com
    contattatemi per farmi domande così saprò in che direzione espandere il sito... ciao!!!

    By Blogger simonethree, at 1:19 ip., toukokuuta 30, 2009  

  • sei un grande solo per l'ultima frase ti faccio i complimenti per il resto del testo beh non cambia molto...grazie spero che mi sia d'aiuto per il futuro

    By Blogger Trolface for google, at 2:05 ap., tammikuuta 01, 2012  

  • anche io mi sto cimentanto con lo scrivere testi e canzoni per il mio nuovo gruppo, e praticamente uso già la tecnica proposta, nonostante sia lla prima esperienza.

    Su una cosa non sono d'accordo: siamo italiani, si canta in italiano, per che le canzoni servono per dire qualcosa, anche se sono due caxxate.

    E soprattutto ti sprona a non scrivere banalità, che in inglese non noti:

    Ma chi capisce l'inglese lo sa che state scrivendo banalità.

    Quindi, vai con l'ITALIANO :)

    By Blogger Emiliano Vaccari, at 12:05 ip., lokakuuta 05, 2012  

  • Kirjoittaja on poistanut tämän kommentin.

    By Blogger Emiliano Vaccari, at 12:08 ip., lokakuuta 05, 2012  

  • Vorrei suggerirvi un teso fondamentale edito dal 2009 "ScriviTi una Canzone". Il libro è un metodo innovativo e ben organizzato per scrivere sia musica che testi in maniera rapida e professionale! Ecco il sito dove poterlo acquistare:
    www.scriverecanzoni.com

    By Anonymous Simone, at 7:11 ip., marraskuuta 19, 2012  

Lähetä kommentti

<< Home